fbpx

Edizione 2019

Concept

Radar2019 ha l’obiettivo di permettere l’avvicinamento alle opportunitร  di istruzione e di carriera nella Fotografia mediante le lezioni aperte con i nostri docenti, i laboratori ed i workshop in cui i partecipanti potranno cimentarsi nei processi creativi ed artistici legati alla produzione di immagini, nonchรฉ acquisire conoscenze e nuove competenze.

Ospiti e talk

๐—™๐—”๐—ฆ๐—›๐—œ๐—ข๐—ก ๐—”๐—ก๐—— ๐—ฃ๐—ข๐—Ÿ๐—œ๐—ง๐—œ๐—–๐—ฆ – ๐— ๐—ผ๐—ฑ๐—ฎ, ๐—™๐—ผ๐˜๐—ผ๐—ด๐—ฟ๐—ฎ๐—ณ๐—ถ๐—ฎ ๐—ฒ ๐—ฅ๐—ฎ๐—ฝ๐—ฝ๐—ฟ๐—ฒ๐˜€๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ฎ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฒ

A cura di Chiara Bardelli Nonino

Il mondo della moda si sta aprendo come mai in precedenza. Grazie allโ€™accesso quasi universale garantito dai social media, sta passando sempre di piรน dallโ€™esclusivitร  allโ€™inclusivitร , diventando un mezzo con cui portare avanti messaggi che vanno oltre allo stile: moda e politica sono sempre piรน intrecciate.

Vogue Italia, dagli anni dei servizi rivoluzionari di Steven Meisel ha sempre parlato di moda in maniera tangenziale, unendo attualitร , cultura pop, attivismo: una modalitร  che continua tuttora.

Dai numeri dedicati alle over 70, al primo bacio omosessuale su una copertina di Vogue, alle famiglie arcobaleno e ai diversi modelli di mascolinitร  proposti da Lโ€™Uomo, al Photo Vogue Festival con mostre come Female Gaze e All that man is, lโ€™idea di fotografia di moda portata avanti da Vogue Italia รจ unโ€™idea contaminata dal mondo contemporaneo, in cui temi sociali legati alla rappresentazione e alla responsabilitร  di ciรฒ che si decide di mostrare rappresentano il fulcro attorno a cui ruota tutto il resto.

๐—œ๐—Ÿ ๐—–๐—ข๐—ฅ๐—ฃ๐—ข, ๐—Ÿ’๐—”๐—จ๐—ง๐—ข๐—ฅ๐—œ๐—ง๐—ฅ๐—”๐—ง๐—ง๐—ข, ๐—Ÿ๐—” ๐—ฆ๐—–๐—จ๐—Ÿ๐—ง๐—จ๐—ฅ๐—”, ๐—˜ ๐—Ÿ๐—” ๐—ฅ๐—œ๐—ก๐—จ๐—ก๐—–๐—œ๐—”

A cura di Jacopo Benassi

A partire da Crack, la sua mostra a Torino, l’autore ci racconta genesi ed evoluzione della sua produzione artistica, del ruolo che la musica ha avuto ed ha nella produzione delle sue Immagini, che diventano disco e poi libro, di come la documentazione della sua opera sia parte essa stessa dell’opera, una sorta di reportage del processo, e di quanto a tal fine diventi importante la presenza di uno studio fisico che assurge ad essere palcoscenico della relazione/interazione tra l’ambiente e le persone.

๐—Ÿโ€™๐—œ๐—ก๐—ง๐—œ๐— ๐—” ๐—ฉ๐—œ๐—ฆ๐—œ๐—ข๐—ก๐—˜, ๐—ช๐—œ๐—ง๐—ง๐—ฌ ๐—ž๐—œ๐—ช๐—œ ๐—ฃ๐—ฅ๐—˜๐—ฆ๐—˜๐—ก๐—ง๐—” ๐—š๐—Ÿ๐—œ ๐—จ๐—Ÿ๐—ง๐—œ๐— ๐—œ ๐—ง๐—œ๐—ง๐—ข๐—Ÿ๐—œ ๐—ฃ๐—จ๐—•๐—•๐—Ÿ๐—œ๐—–๐—”๐—ง๐—œ

A cura di Tommaso Parrillo, Founder of Witty Kiwi

Chiuderemo questa settimana di eventi nella Fotografia Contemporanea con un eccezionale evento di chiusura.

In un happening a partecipazione gratuita ospiteremo Tommaso Parrillo, fondatore ed editore della casa editrice Witty Kiwi nata con l’intento di promuovere la Fotografia attraverso #libri, #zine e #magazine.

Attraverso il racconto delle storie, dei progetti e degli autori, guarderemo alle novitร  editoriali, agli ultimi titoli pubblicati,e in un dialogo/interazione col pubblico cercheremo di comprendere in che direzione la Fotografia Contemporanea stia andando, mediante una riflessione sui suoi effetti sociali, sulla dicotomia tra realtร  e finzione, nel tentativo ora di documentare e riportare, ora di immaginare e figurare.

LEZIONI APERTE

๐—Ÿ๐—”๐—ฉ๐—ข๐—ฅ๐—”๐—ฅ๐—˜ ๐—–๐—ข๐—ก ๐—Ÿ๐—˜๐—ก๐—ง๐—˜๐—ญ๐—ญ๐—”: ๐—œ๐—Ÿ ๐—ฅ๐—จ๐—ข๐—Ÿ๐—ข ๐——๐—˜๐—Ÿ๐—Ÿ’๐—”๐—ก๐—”๐—Ÿ๐—ข๐—š๐—œ๐—–๐—ข ๐—ก๐—˜๐—Ÿ๐—Ÿ๐—” ๐—™๐—ข๐—ง๐—ข๐—š๐—ฅ๐—”๐—™๐—œ๐—” ๐—–๐—ข๐—ก๐—ง๐—˜๐— ๐—ฃ๐—ข๐—ฅ๐—”๐—ก๐—˜๐—”

A cura di Antonio Di Ciaula

A partire da Crack, la sua mostra a Torino, l’autore ci racconta genesi ed evoluzione della sua produzione artistica, del ruolo che la musica ha avuto ed ha nella produzione delle sue Immagini, che diventano disco e poi libro, di come la documentazione della sua opera sia parte essa stessa dell’opera, una sorta di reportage del processo, e di quanto a tal fine diventi importante la presenza di uno studio fisico che assurge ad essere palcoscenico della relazione/interazione tra l’ambiente e le persone.

๐—ฃ๐—ฅ๐—˜๐—ฆ๐—˜๐—ก๐—ง๐—”๐—ญ๐—œ๐—ข๐—ก๐—˜ ๐——๐—˜๐—Ÿ ๐—ฃ๐—˜๐—ฅ๐—–๐—ข๐—ฅ๐—ฆ๐—ข ๐—•๐—œ๐—˜๐—ก๐—ก๐—”๐—Ÿ๐—˜ ๐—œ๐—ก ๐—™๐—ข๐—ง๐—ข๐—š๐—ฅ๐—”๐—™๐—œ๐—” ๐—˜ ๐—–๐—ข๐— ๐—จ๐—ก๐—œ๐—–๐—”๐—ญ๐—œ๐—ข๐—ก๐—˜ ๐—ฉ๐—œ๐—ฆ๐—œ๐—ฉ๐—”

A cura di Giovanni Albore | Direttore della Scuola Spaziotempo

A partire da Crack, la sua mostra a Torino, l’autore ci racconta genesi ed evoluzione della sua produzione artistica, del ruolo che la musica ha avuto ed ha nella produzione delle sue Immagini, che diventano disco e poi libro, di come la documentazione della sua opera sia parte essa stessa dell’opera, una sorta di reportage del processo, e di quanto a tal fine diventi importante la presenza di uno studio fisico che assurge ad essere palcoscenico della relazione/interazione tra l’ambiente e le persone.

๐——๐—œ๐—™๐—™๐—ข๐—ก๐——๐—˜๐—ฅ๐—˜ ๐—™๐—ข๐—ง๐—ข๐—š๐—ฅ๐—”๐—™๐—œ๐—”: ๐—Ÿ๐—จ๐—ข๐—š๐—›๐—œ ๐—˜ ๐—ฃ๐—ฅ๐—”๐—ง๐—œ๐—–๐—›๐—˜ ๐——๐—˜๐—Ÿ๐—Ÿ’๐—œ๐—ก๐——๐—”๐—š๐—œ๐—ก๐—˜ ๐—–๐—ข๐—ก๐—ง๐—˜๐— ๐—ฃ๐—ข๐—ฅ๐—”๐—ก๐—˜๐—”

A cura di Alessia Venditti

La ricerca affannosa di immagini contemporanee passa, sempre piรน di frequente, attraverso canali virtuali gremiti. Sono i canali dell’inafferrabilitร , del reale-irreale e del “tutto รจ possibile”.

Tuttavia la fotografia del contemporaneo abita ancora musei, archivi, gallerie, riviste, volumi e collezioni.

Quali sono, dunque, le pratiche odierne per lo studio, la tutela, la conservazione e la fruizione dell’immagine che continuano a renderne concreta e appetibile la realizzazione? Un dialogo sui luoghi e i soggetti della moderna fotografia per provare a tracciare le direttrici sulle quali virtuale e reale danno luogo ad un intreccio necessario

Laboratori e Workshop

๐—Ÿ๐—”๐—•๐—ข๐—ฅ๐—”๐—ง๐—ข๐—ฅ๐—œ๐—ข ๐——๐—œ ๐—–๐—”๐— ๐—˜๐—ฅ๐—” ๐—ข๐—ฆ๐—–๐—จ๐—ฅ๐—”

A cura di Antonio Di Ciaula

๐—ฆ๐—ž๐—œ๐—ก๐—ก๐—˜๐—ฅ๐—Ÿ๐—”๐—•: ๐—ฃ๐—›๐—ข๐—ง๐—ข๐—•๐—ข๐—ข๐—ž ๐— ๐—”๐—ž๐—œ๐—ก๐—š

A cura di Milo Montelli, editore e fondatore di Skinnerboox

SkinnerLAB รจ un laboratorio pratico rivolto a tutti i fotografi che vogliono concretizzare il proprio progetto fotografico nella forma libro.

Nei due giorni di ๐˜„๐—ผ๐—ฟ๐—ธ๐˜€๐—ต๐—ผ๐—ฝ verranno impostati e discussi editing, sequenza e layout con l’obiettivo รจ di realizzare una maquette che ogni partecipante potrร  utilizzare per promuovere il proprio lavoro o come inizio per la realizzazione di un libro fotografico.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.

Consulta la nostra Privacy Policy per maggiori informazioni.